Home Aste Museo L'Esperto Risponde Contattaci
 
 


Aste

Contattaci
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


Il curioso caso di Ciro Ferrara

Di Musso Matteo

Limina editore

Pagine 250

Euro: 19,90

www.liminaedizioni.it

info@liminaedizioni.it

   

Una vita di sfide, dal campo alla panchina. Un ragazzo spontaneo e sincero, – scrive Darwin Pastorin nella prefazione – mai un gesto sbagliato o un peccato di superbia. Maradona nei momenti del buio e dell'abbandono, sapeva di poter contare su Salvatore Bagni, l'angelo dalle gambe storte, e su Ciro, l'altro fratello --- Un vero campione dentro e fuori dal campo. Caso più unico che raro, è stato il primo allenatore al mondo a difendere la società che lo stava licenziando. Una Juventus accusata di non aver accompagnato e protetto come si conveniva il suo giovane comandante in uno dei periodi più delicati della sua storia. Un esonero, non nel solito impeccabile stile Juve, di certo non incoraggiante al primo incarico. Una mossa dimostratasi poi avventata. Ma d'altronde, una sorte toccata anche agli allenatori più illustri e blasonati. A cominciare da quel Rafa Benitez, che la stessa Juve ha cercato di portare a Torino, licenziato tre volte ai suoi primi quattro anni di panchina. Nel libro, l'autore esamina il fallimento della stagione bianconera ripercorrendo la gestione Ferrara tra rapide impennate e brusche discese: infortuni in serie, giocatori incapaci di reagire di fronte alle difficoltà, una società senza più timone. Ma la storia di Ferrara è anche altro, e parte da lontano: è la storia di un giocatore che, insieme a stelle come Maradona, Zola, Zidane e Del Piero, ha fatto la storia del Napoli e della Juventus, del calcio italiano e di una fetta di quello mondiale, da Stoccarda a Tokyo, passando per Lecce, Udine e Berlino. Una storia che non è certo finita in una fredda notte di Milano. Un ritratto a più voci del calciatore-allenatore, che si salda strettamente con quello dell’uomo Ciro Ferrara, campione sui campi di calcio e persona perbene nella vita di tutti i giorni. Oggi Ferrara riparte dall'Under 21, a conferma che i treni, per qualcuno, passano più di una volta. In un'intervista concessa all'autore Ferrara rivela che già durante i Mondiali del 2006 il vicepresidente federale Demetrio Albertini gli aveva proposto di guidare l'Under 21. Ciro rifiutò l'offerta, vuoi perché la Juventus gli aveva proposto di diventare il responsabile del settore giovanile bianconero e vuoi perché nel frattempo Marcello Lippi aveva deciso di lasciare la Nazionale dopo il trionfo di Berlino. Insomma una nuova scommessa tutta da giocare. Di certo i giovani talenti non mancano, di certo Ferrara adesso non si tirerà indietro.


 

Museo
Visita la Galleria del materiale d'epoca ...

L'Esperto Risponde: 

A richiesta si fanno perizie su materiale d'epoca riguardante il gioco del calcio: maglie in cotone, gagliardetti ricamati, palloni, scarpe, distintivi, tessere, biglietti, medaglie, trofei, documenti, riviste, calcio illustrato, il Campione, sport Illustrato, Football, album figurine, cartoline, fotografie, archivi di quotidiani, curiosità ecc......

Se volete far quotare il Vs. materiale o vendere parte delle Vs. collezioni o cedere materiale che credete non Vi possa piu' essere utile contattatemi, troveremo certamente un accordo che soddisferà entrambi. 

 

 

Per consigli e suggerimenti, scriveteci alla e-mail memorabiliacalcio@virgilio.it . Grazie . E' vietata la riproduzione parziale e/o totale del sito. Tutti i marchi registrati sono dei rispettivi proprietari. MemorabiliaCalcio.com declina ogni responsabilità per il contenuto dei siti ai quali si fa riferimento; nomi e marche citate all'interno delle pagine del sito "www.memorabiliacalcio.com"  sono di proprietà delle rispettive aziende che ringraziamo.  Informazioni sul  materiale in esposizione : memorabiliacalcio@virgilio.it . Copyright 2000-2010 © .